La cucina dei nostri nonni: il rostin negàa

Questo è proprio un piatto tipico milanese, magari meno conosciuto del risotto allo zafferano o della cotoletta, della quale non abbiamo ancora parlato, ma fidatevi si tratta di pura tradizione meneghina. Il rostin negàa non è altro che l’arrosto di vitello annegato, la pura traduzione.

Quali sono gli ingredienti: 8 nodini di vitello tagliati spessi; 150g di burro; brodo q.b; 1 bicchiere di vino bianco; 30g di pancetta a dadini; 1 tazza di farina; 1 limone; trito di aglio e rosmarino; sale e pepe.

Come si prepara? Prima di tutto infarinare i nodini, salarli e peparli. Sciogliere nella padella 90 g di burro, far soffriggere la pancetta e poi aggiungere la carne. Quando inizia a prendere colore sfumare con il vino bianco e lasciare evaporare. Aggiungere qualche mestolo di brodo fino a coprire la metà dei nodini e lasciare cuocere a fuoco medio, facendo attenzione che la carne non si asciughi mai completamente. A cottura quasi ultimata aggiungere il trito di aglio e rosmarino, il succo di mezzo limone e il burro rimasto.

Buon appetito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...